Programma comunitario Media

Le pmi possono partecipare a un bando del programma comunitario Media per il sostegno alla diffusione televisiva di opere audiovisive europee (Eacea/33/12). Vengono elargiti fondi per incentivare la diffusione transnazionale di opere audiovisive europee prodotte da società di produzione indipendenti, e per progetti di cooperazione tra emittenti televisive, da un lato, e distributori e produttori indipendenti, dall’altro.

Il sostegno è pertanto destinato a società di produzione indipendenti stabilite in uno dei paesi partecipanti al programma Media (Stati dell’Unione europea, paesi Efta/See ovvero Islanda, Liechtenstein, Norvegia; Svizzera, Croazia, Bosnia-Erzegovina. Viene elargito un cofinanziamento per la produzione di un’opera audiovisiva, fiction, animazione, documentario di creazione, che comporti la partecipazione, sotto forma di preacquisto o di coproduzione, di almeno tre emittenti televisive di diversi Stati membri o paesi partecipanti al programma Media. I progetti dovranno avere durata massima di trenta o quarantadue mesi per le serie e i progetti d’animazione e dovranno essere presentati non oltre il primo giorno di riprese. Lo stanziamento totale ammonta a 10 milioni e 800 mila euro. Ogni progetto può ottenere un importo massimo di 500 mila euro per opera per i progetti di fiction e animazione, o di 300 mila euro per opera per i documentari. Il contributo comunitario per singolo progetto approvato comunque non supererà il 12,5% dei costi ammissibili presentati dal produttore per le fiction o i film d’animazione e il 20% dei costi ammissibili per i documentari. Una delle prossime scadenze è il 3 giugno 2013. Inoltre è aperto un altro bando che favorisce lo sviluppo di progetti di produzione di opere audiovisive, destinate ai mercati europeo e internazionale, riguardanti diversi generi quali fiction, documentari di creazione, animazione. Possono presentare domanda società di produzione audiovisiva indipendenti legalmente costituite da almeno dodici mesi alla data di presentazione della candidatura. Vengono cofinanziati singoli progetti di produzione di opere audiovisive o serie aventi le seguenti caratteristiche: progetti di fiction destinati allo sfruttamento commerciale della durata di almeno cinquanta minuti; documentari di creazione destinati allo sfruttamento commerciale della durata di venticinque minuti (durata minima per episodio nel caso di una serie); progetti di animazione destinati allo sfruttamento commerciale della durata di almeno ventiquattro minuti. Il sostegno finanziario copre solo la fase di sviluppo dell’opera. Il bando contempla anche la possibilità di concorrere per il Media European Talent Prize. Il premio è assegnato al migliore progetto selezionato fra quelli presentati sulla prima scadenza del bando. Il contributo comunitario copre fino al 50% dei costi totali ammissibili del progetto, oppure fino al 60% per i progetti che riguardino la diversità culturale europea. L’importo elargito va da un minimo di 10 mila euro a un massimo di 80 mila euro. Il periodo di ammissibilità dei costi decorre dalla data di presentazione della candidatura fino al 30 novembre 2015.

A chi rivolgersi: Agenzia esecutiva per l`istruzione, gli audiovisivi, la cultura (Eacea) – Antenne nazionali per il programma Media – Ufficio di Torino: Antenna Media – Ufficio di Roma – Media Desk Italia ec.europa.eu/culture/media/index_en.htm

I commenti sono chiusi.